Vista dell'Isola del Giglio dall'aereo

Isola del Giglio

L'Isola del Giglio è situata al centro del Mar Tirreno, a sole 11 miglia dal Promontorio dell'Argentario. Con con i suoi 21 kmq risulta seconda per grandezza tra le isole dell'Arcipelago Toscano.

L'isola del Giglio è conosciuta soprattutto per le sue bellezze naturali: il mare cristallino color smeraldo, con i fondali ricchi e pescosi, fanno da cornice ad un territorio per il 90% ancora selvaggio dove la bassa macchia mediterranea regna ancora con i suoi colori e profumi.

Bellissime spiagge sabbiose e calette isolate, antichi sentieri immersi in una natura ricchissima, panorami mozzafiato, un pittoresco Porto e il suggestivo borgo medievale di Giglio Castello fanno dell'Isola del Giglio un tesoro tutto da scoprire. È la meta ideale per tutti coloro che amano un rapporto genuino con la natura ed il rustico ambiente paesano, il mare, le passeggiate, il bird-watching, i minerali e l'affascinante mondo sottomarino.

Territorio

L'isola del Giglio si sviluppa su una superficie di circa 21 kmq, per una lunghezza di 8,3 km e una larghezza di 4,7 km. Fatta eccezione per il promontorio del Franco (caratterizzato da calcari cavernosi triassici e quarziti del paleozoico), l'Isola del Giglio è costituita quasi esclusivamente da granito, ed ha natura prevalentemente montuosa. La sua dorsale raggiunge il punto massimo nel Poggio della Pagana a 498 metri sul livello del mare da dove si gode un panorama mozzafiato sull'arcipelago toscano.

Sentiero Gran parte dell'Isola del Giglio è ricoperta dalle piante tipiche della macchia mediterranea. L'unico bosco, una bellissima pineta, si trova su un promontorio a nord di Giglio Castello intorno al Vecchio Faro. Nel paesaggio spiccano dei piccoli vigneti a picco sul mare dove viene coltivato il tipico vino Ansonco dell'isola. Il territorio invita ad avventurarsi per i numerosi sentieri, alcuni dei quali erano una volta mulattiere usati per raggiungere gli altri paesi e i campi (vecchi terrazzamenti, un tempo ben coltivati, oggi coperti dalla macchia mediterranea). Le escursioni al Giglio sono particolarmente indicate nella primavera e in autunno grazie alla mitezza del clima. Inoltre, durante le giornate primaverile l'isola esplode di colori e di profumi.

Top Links

Immagine Satellitare Giglio

Isola del Giglio dal Satellite

Mappa con nomi delle calette

Mare e Costa

immersione

L'Isola del Giglio, con le sue acque limpidissime, mai eccessivamente fredde, ed i fondali ricchi di pareti, grotte, secche e relitti, offro agli appasionati di subacquea una serie impressionante di punti di immersione. Praterie di posidonia, meravigliose orgonie, e coloratissime spugne rendono questa zona un vero e proprio patrimonio naturale.

Caletta

Lo sviluppo costiero del Giglio è di circa 28 km ed alterna scogliere di granito a baie, calette e spiagge sabbiose di rara bellezza. La maggior parte della costa è costituita da scogli di granito levigati che sul versante di levante sono meno ripidi: sono spesso comodo per sdraiarsi, offrono un accesso facile al mare e permettono anche di tuffarsi. La parte nord occidentale invece è caratterizzata da calcari ed è più rigida, in alcuni punti le montagne sembrano di cadere nel mare. Però è qua che si trovano le altre piccole spiagge dell'isola, nella maggior parte di ghiaia fine o grossolana, spiaggette nascoste e inaccessibile da terra

Le quattro spiagge maggiori e attrezzate sono: Campese, Cannelle, Arenella e Caldane. Sono tutte raggiungibili in auto tranne Caldane, raggiungibile solo via mare o a piedi…leggi di più »

Giro dell'Isola in Barca

Tuffo dalla Barca in una calletta

Le coste dell'Isola del Giglio hanno uno sviluppo di meno di 28 km e sono l'ideale per essere circumnavigate…leggi di più »

Fari Marittimi del Giglio

Faro della punta di Capel Rosso Isola del Giglio

Alle estremità settendrionale e meridionale dell'Isola si trovano i due fari costruiti nel 1883 e tuttora funzionanti. Il terzo faro, l'Antico Faro, fu dismesso pochi anni dopo…leggi di più »

I Paesi

I centri abitati all'Giglio sono tre: Giglio Porto, un piccolo porto dove si arriva con i traghetti, Giglio Castello in cima di una montagna con con la sua fortificazione medievale, e Giglio Campese con la sua ampia e lunga spiaggia…leggi di più »

Giglio Porto

Giglio Porto è l'unico porto dell'isola, piccolo e pittoresco, dalle case multicolori ed il mare di una limpidezza impensabile per un porto. Nelle sue viuzze si trovano numerosi negozi di ogni genere alternati a ristoranti, bar e gelaterie. Da vedere ci sono la Torre del Saraceno e i resti delle mura di una villa romana (ormai inglobato nel centro abitato) nella caletta ononima.

Il suggestivo borgo Giglio Castello si erge sulle alture dell’Isola del Giglio a 405 metri s.l.m. All'interno del borgo medievale con i suoi stretti vicoli e viuzze e le piazzette nulla pare essere mutato nei secoli. Da vedere c'è la chiesa San Pietro Apostolo al cui interno si trovano numerosi reperti. Dal paese si può ammirare panorami di incredibile bellezza su tutto l'Arcipelago Toscano e avviarsi per uno dei numerosi sentieri.

Giglio Castello
Giglio Campese

Giglio Campese, situato sul versante ovest dell'Isola, sorge al centro di un ampio golfo alle cui estremità si elevano da una parte il Faraglione, uno scoglio monolitico che emerge per 20 metri, e dall'altra la Torre del Campese. Ultimo a nascere come centro abitato è a tutti gli effetti un insediamento turistico intorno alla sua bella spiaggia lunga e larga, dalla quale si può godere stupendi tramonti.

Torri Costiere al Giglio

Torre del Campese sugli scogli Isola del Giglio

All'isola del Giglio è possibile vedere 3 torri di avvistamento per la difesa dalle incursioni piratesche… leggi di più »

Visitare Giglio

L’isola del Giglio è raggiungibile con un ora di navigazione partendo da Porto Santo Stefano (Monte Argentario). Le due compagnie di navigazione (Toremar e Maregiglio) effettuano numerose corse plurigiornaliere con destinazione Giglio Porto. Durante l'inverno i collegamenti marittimi sono ridotti e vengono offerti solo dalla compagnia Toremar.
» Orari e prenotazioni traghetti

Inoltre, da fine giugno a metà settembre, vengono offerti escursioni giornaliere in motonave da Porto Santo Stefano e Castiglione delle Pescaia. Le minicrociere con destinazione delle isole Giglio e Giannutri prevedono delle soste di circa 2-3 ore per una visita dell'isola o per un bagno in mare.
» Minicrociere Giglio Giannutri

Da Giglio Porto partono numerose imbarcazioni che fanno il servizio taxi boat, per portare i turisti nelle diverse spiagge e calette o per fare un giro dell'isola in barca. Dal porto partono anche gli autobus di linea che collegano regolarmente le altre due località Giglio Castello e Giglio Campese. Sono presenti inoltre i servizi dei taxi e i servizi di noleggio di scooter, bici e macchine.
» Come Muoversi sull'Isola

Mappa del Giglio

Mappa Sentieri Isola del Giglio
» Scarica Mappa come PDF

Scheda del Giglio

Nome: Isola del Giglio
Regione: Toscana
Provincia: Grosseto (GR)
Latitudine: 42° 21' Nord
Longitudine: 10° 45' Est
Superficie: 21,2 km²
Lunghezza: 8,3 km (N/O-S/E)
Larghezza: 4,7 km
Altitudine: 496 m s.l.m. Poggio della Pagana
Costa: 28 km
Populazione: 1.399 (2013)
Densità Popul.: 59 ab./km²
Prefisso Tel. +39 0564
Frazioni:
Giglio Castello, CAP 58012
Giglio Porto, CAP 58013
Giglio Campese, CAP 58012
Isola di Giannutri, CAP 58019

Distanze

15 km Monte Argentario
52 km (28,8 m) Isola d'Elba
62 km Isola Pianosa
43 km (27,4 m) Isola di Montecristo
15 km (12,1 m) Isola di Giannutri
18 km (11 m) Porto S. Stefano
(15,5 m) Porto Ercole
25 km (15 m) Talamone
* m = miglia marine

Principali Isole Italiane

Sicilia: 25.426,2 kmq
Sardegna: 23.812,6 kmq
Elba (Toscana): 223,5
Sant'Antioco (Sardegna): 108,9 kmq
Pantelleria (Sicilia): 83,0 kmq
San Pietro (Sardegna): 51,3 kmq
Asinara (Sardegna): 50,9 kmq
Ischia (Campania): 46,4 kmq
Lipari (Sicilia): 37,3 kmq
Salina (Sicilia): 26,1 kmq
Giglio (Toscana): 21,2 kmq
Vulcano (Sicilia): 20,9 kmq
Lampedusa (Sicilia): 20,2 kmq
La Maddalena (Sardegna): 20,1 kmq

Più informzioni sull'Isola:
» www.wikipedia.org
» Articolo La Stampa: Uno scrigno nel Mar Tirreno

Google Map con Informazioni Utile