Cerca

Presentazione del Libro “La pescatora e il mangiapane”

Immagine di Copertina di Giovanni Cavero del Libro "Il cielo è rotondo. La pescatora e il mangiapane" di Mecucci-Rum Solari
Lunedì 25 luglio alle ore 21.30, si terrà il terzo appuntamento della manifestazione letteraria "Il lunedì del lettore" con la presentazione del libro "La pescatora e il mangiapane - Il cielo è rotondo" scritto da Mecuccio-Rum Solari.

Pubblicità

Lunedì 25 luglio prossimo, alle ore 21.30, nella coreografica cornice della zona adiacente la torre del Saraceno a Giglio Porto, si terrà il terzo appuntamento della manifestazione letterariaIl lunedì del lettore” con la presentazione del libro “Il cielo è rotondo. La pescatora e il mangiapane” scritto da Domenico Solari sotto lo pseudonimo di Mecuccio-Rum Solari.

Il libro “Il cielo è rotondo” che verrà presentato lunedì prossimo rientra, come il romanzo “Tracce perdute” nella categoria dei romanzi storici, ma questa volta la narrazione è contestualizzata in un altro periodo storico dell’isola del Giglio e precisamente nelle vicende conseguenti alla drammatica incursione del corsaro Ariadeno Barbarossa del giugno 1544, allorché questi assaltò l’isola, distrusse il Castello e ne catturò quasi l’intera popolazione, poi venduta a Costantinopoli al mercato degli schiavi.

 

Una delle varie caratteristiche di questa opera è che fa parte di una tetralogia, ovvero la storia continuerà in altri tre succesivi libri dai titoli, rispettivamente, “Il turco e suo figlio“, “Il religioso e la compagna” e “Il gigliese“.  Il libro si presenta in una veste editoriale di agevole lettura ed è impreziosito, in copertina, da un elegante acquerello realizzato “ad hoc” dal pittore gigliese Giovanni Cavero.

Originale, simpatica e non causale è la circostanza per cui la presentazione del primo libro avrà luogo proprio a pochi metri di distanza dalla caletta del Saraceno, luogo dove inizia l’intero racconto, vecchio di secoli di storia isolana.

Questo terzo appuntamento segue i due precedenti tenutisi a Giglio Porto per il volume “Tracce perdute” di Aldo Scotto e a Giglio Castello per il libro “Filastrocche gigliesi” di Olga Centurioni, entrambi caratterizzati da una appassionata e attenta partecipazione di pubblico. Nei giorni 1 agosto al Porto, 22 agosto al Campese e 29 agosto al Castello, seguiranno, rispettivamente, “Il naufragio del S. Antonio” di Francesco Fanciulli, “Le orchidee del Giglio” di Vitaliano Gulli e Giuseppe Tosi e “Si arrangi ancora quel grullo” di Andrea Arienti.

Quando e Dove

Lunedì 25 luglio prossimo alle ore 21.30 adiacente la torre del Saraceno a Giglio Porto

Comunicato stampa 23/07/2022, Circolo Culturale Gigliese

Contenuti Correlati

 

Pubblicità

Condividi Pagina

Ultime Notizie

Attori in costume dello spettacolo Un turco in cantina

Un Turco in Cantina

Quest’estate il teatro dell’Isola Pietro Buttarelli presenta lo spettacolo “Un Turco in Cantina – Racconto di un amore gigliese tra storia e leggenda” di

Leggi tutto »

Olio di Lentisco

Presentazioni dei nuovi prodotti alla base d’Olio di Lentisco da Aldi Marina, guida storica, ambientale e del parco dell’Isola del Giglio.

Leggi tutto »

ti trovi qui:

Pubblicità

Previsione del Tempo Isola del Giglio

Webcam Giglio

scopri di più

 

Traghetto in viaggio da Porto Santo Stefano all'Isola del Giglio
come arrivare

Traghetti Giglio, Orari...

Mappa Isola del Giglio
mappa giglio

Mappa del Giglio con...

Isola del Giglio - Gita di 1 Giorno
guida giglio

Gita di 1 Giorno al Giglio...

Fuochi d'Artificio a Giglio Castello durante Festa di San Mamiliano
cultura

Eventi e manifestazioni...

costa

I fari marittimi del Giglio...

Frittura Mista Ristorante La Margherita a Giglio Porto, Isola del Giglio
tempo libero

I ristoranti del Giglio...

Barca in caletta all'Isola del Giglio
tempo libero

Giro dell'isola in barca...

spiagge

Stabilimenti balneari ...