arcipelago toscano
Capraia Isola nel Mar Tirreno

Isola di Capraia

natura selvaggia emerssa dal mare

Capraia è la più nord-occidentale delle sette isole dell’Arcipelago Toscano e con 19 km² è la terza per estensione dopo Elba e Giglio. Inoltre è l’unica isola di origine vulcanica dell’Arcipelago Toscano e si è formata circa 9 milioni di anni fa.

Pubblicità

Capraia è la terza isola dell’Arcipelago Toscano e la più distante dalla costa continentale: dista 64 km da Livorno (circa 28 miglia nautiche), 50 km dall’Isola d’Elba e solo 30 km dalla Corsica.

L’isola ha una forma allungata con un territorio montuoso: lunga circa 8 km (da punta Teglia a nord a punta dello Zenòbito a sud) e larga 4 ha una superficie di 19,26 km² ed un perimetro di circa 30 km.

 

Solo il 3% del territorio e’ abitato ed è composto da due nuclei abitati: il porto e il borgo antico. Il paese presenta le tipiche case fortezza ed è collegato al porto dall’unica strada asfaltata lunga circa 800 metri.  I residenti sono circa 400 e la maggior parte delle attività sono legate al turismo ed al mare ma non mancano le attivita’ agricole.

Pubblicità

Cenni Storici

Capraia è l’unica isola di origine vulcanica dell’Arcipelago Toscano e nasce circa  9 milioni di anni fa da un’eruzione vulcanica con l’ultima eruzione si e’ verificata circa 4 milioni di anni fa ed ha generato Cala Rossa.

L’isola è stata frequentata dai più antichi navigatori e fu sede di un insediamento residenziale romano. Nel XVI secolo i Genovesi del Banco di San Giorgio realizzarono l’omonima fortezza e costruirono una serie di torri costiere. La storia moderna ha invece visto lo sviluppo di una colonia penale agricola, attiva dalla seconda metà del XIX secolo fino al 1986.

Flora e Fauna

La vegetazione di Capraia è costituita da associazioni a gariga e a macchia mediterranea ricca di erica, corbezzolo, lentisco e mirto.
L’isola ospita una ricca avifauna tra cui spiccano specie marine stanziali come il marangone dal ciuffo, le berte e l’ormai raro gabbiano corso; ma sono presenti anche molti rapaci e un gran numero dei migratori soprattutto in primavera.
Il mare di Capraia è ricco di vita e vanta una grande biodiversità. Nelle acque attorno all’isola si possono osservare le maestose balenottere e le veloci stenelle (Santuario Pelagos). Recentemente sono stati segnalati avvistamenti della Foca Monaca che potrebbero presagire un ritorno di questo straordinario animale nelle acque dell’Arcipelago.

Percorso Botanico

Mappa Sentieri Percorso Botanico Isola di Capraia

Nel 2023 è stato inaugurato il Percorso Botanico di Capraia >>

Scheda di Capraia

Mappa Arcipelago Toscano con Capraia evidenziata

Amministrativamente l’isola di Capraia fa parte della provincia di Livorno.

  • Regione: Toscana
  • Provincia: Livorno
  • Comune: Portoferraio
  • Proprietà: Demanio dello Stato
  • Altitudine: 0 – 445 m. s.l.m.
  • Estensione: 19,33 km2
  • Istituzione Parco: 1971

Il nome di Capraia

Il nome Aegylon fu dato all’isola dai Greci intorno al 1000 a.C. Il nome attuale di Capraia deriva invece dal latino Capraria (così la chiama infatti Plinio il Vecchio nella sua opera Naturalis Historia), originato a sua volta dal termine “Karpa“, che voleva dire “roccia”.

Zone tutelate all'Isola di Capraia

Mappa delle aree protette dell'Isola di Capraia del Parco Nazionale Arcipelago Toscano

Zone tutelate a terra

Circa il 77%  del territorio insulare è protetto (rimane esclusa la zona del porto, del paese e le aree limitrofe). Qui la tutela del piano del Parco suddivide l’Area Protetta in zona A (viola) B (verde) e C (gialla). Sono tutelati inoltre come zona A anche gli isolotti: La Peraiola, Le Formiche, Lo Scoglione, lo Scoglio del Gatto, e lo Scoglio della Manza.

Zone tutelate a mare

Santuario Pelagos

L'isola di Caprai dal 2012 fa parte del “Santuario internazionale dei Mammiferi marini Pelagos” e attorno all'isola sono frequenti avvistamenti di mammiferi marini come delfini, balenottere, capodogli. Nel 2022, dopo decenni di assenza, è stata anche accertata la presenza della foca monaca:

Pubblicità

Come Arrivare

Capraia è raggiungibile con i traghetti della compagnia di navigazione Toremar con partenze giornaliere dal porto Mediceo di Livorno, con 2h45  di navigazione.

Durante il periodo estivo sono attivi i collegamenti dalla costa toscana (San Vincenzo) da Portoferraio (isola d’Elba)

Orari Traghetti Capraia Isola 2023

Traghetti da/per Capraia

Trasporto Pubblico

Parcheggi a Livorno

  • Posteggio STP presso la Stazione Marittima del Porto di Livorno partenze Corsica-Sardegna
    Tel. 0586 885285
  • Parcheggio Moderno, Via dell’Angiolo (traversa di Via Grande), www.parcheggiomoderno.it
    Tel. 0586 898680
  • Posteggio coperto ODEON Via Verdi 59 Livorno
    Tel. 0586 895042

Pubblicità

Informazioni Utili

Logo Proloco Capraia Isola

ProLoco Capraia Isola

Stemma Comune di Capraia Isola

Comune di Capraia Isola

ti trovi qui:

Notizie del Parco Nazionale Arcipelago Toscano

scopri di più

 

Traghetto in viaggio da Porto Santo Stefano all'Isola del Giglio
come arrivare

Traghetti Giglio, Orari...

Mappa Isola del Giglio
mappa giglio

Mappa del Giglio con...

Isola del Giglio - Gita di 1 Giorno
guida giglio

Gita di 1 Giorno al Giglio...

Fuochi d'Artificio a Giglio Castello durante Festa di San Mamiliano
cultura

Eventi e manifestazioni...

costa

I fari marittimi del Giglio...

Piatto di Pesce e Gamberetti Antipasto
ristoranti

Ristoranti e e Pizzerie al Giglio...

Barca in caletta all'Isola del Giglio
tempo libero

Giro dell'isola in barca...

spiagge

Stabilimenti balneari ...

Prima di proseguire, potrebbero interessarti: