Veduta di Porto Santo Stefano, porto commerciale con molo traghetti

Come arrivare all'Isola del Giglio

L’Isola del Giglio si trova nella punta meridionale dell’Arcipelago Toscano a circa 2 ore da Roma e Firenze.

Per raggiungere l’Isola di Giglio si prende il traghetto da Porto Santo Stefano (Monte Argentario), località facilmente raggiungibile in auto, treno o autobus, da dove le due compagnie di navigazione (Toremar e Maregiglio) effettuano numerose corse plurigiornaliere con destinazione Giglio Porto. La tratta Porto S. Stefano – Giglio Porto dura 1 ora.

Raggiungere Giglio in auto, treno, aereo o in autobus

Cartelli stradali con indicazioni per Porto S. Stefano e imbarchi per l'Isola del Giglio

In Macchina

Arrivando da nord, Firenze o Pisa, si passa sulla tangenziale di Grosseto e si prosegue verso Roma sulla Via Aurelia. Dopo circa 34 km si esce ad Albinia
e si segue la segnalazione per Porto Santo Stefano (12 km).

Da sud, da Roma, si prende la Via Aurelia o l’autostrada Roma – Fiumicino per lasciare la città e prosegue poi sull’autostrada A12 in direzione Civitavecchia. L’autostrada finisce a Tarquinia innestandosi sulla SS1 Aurelia che si percorre fino ad Orbetello. Dopo aver attraversato il paese di Orbetello si segue le indicazioni per Porto Santo Stefano (12 km).

In Aereo

Gli aeroporti più vicini sono Roma (Fiumicino o Ciampino) e Pisa (circa 150 Km). Dall’Aeroporto di Pisa si prende il treno “People Mover” per la stazione Pisa Centrale da dove si prosegue con i treni regionali / le freccie bianche in direzione Roma. Dall’Aeroporto di Fiumicino si può prendere il treno regionale (direzione Orte) fino alla stazione Trastevere per prendere poi il treno regionale in direzione Pisa. In alternativa si prende il “Leonardo Express” che va alla stazione Termini, da dove si prosegue con i treni regionali o le freccie bianche direzione Pisa. Dall’Aeroporto di Ciampino la soluzione più facile è di raggiungere con un autobus la stazione Termini per poi prendere il treno regionale o le freccie bianche in direzione Pisa.
» Aeroporto di Pisa
» Aeroporti di Roma

In Treno e Autobus

Treno

Sulla linea Pisa – Roma si scende alla stazione di Orbetello – Monte Argentario.
» www.trenitalia.com

» Quadro orario stazione Orbetello – M. Argentario:
www.rfi.it

Autobus

La stazione ferroviaria di Orbetello è collegata da autobus di linea della Tiemme Spa direttamente all’imbarco di Porto Santo Stefano. Il biglietto per l’autobus (Eur 2,60) si può comprare al bar della stazione o a bordo dell’autobus con tariffa maggiorata.

» www.tiemmespa.it

sul sito Tiemme seleziona Viaggia con Noi > Orari e Linee > Urbano > Grosseto > Orbetello / Argentario )

» PDF Orario Autobus Linea Orbetello FS – Porto S. Stefano

 

  Distanze Isola del Giglio in Km
  Torino 520     Milano 475  
  Verona 415     Bologna 285  
  Firenze 185     Siena 120  
  Pisa 200     Livorno 180  
  Grosseto 50     Pescara 370  
  Roma 160     Napoli 375  
  Innsbruck 670     Vienna 1027  
  Oslo 2370     Londra 1710  
  Parigi 1260     Madrid  1810  
  Amsterdam  1550     Basel 815  
  Berlino 1480     Francoforte  1140  

Imbarchi e Parcheggi a Porto Santo Stefano

Guida per l'imbarco a Porto S. Stefano per raggiungere l'Isola del Giglio in traghetto

Imbarco per l'Isola del Giglio

L’imbarco dei traghetti per l’Isola del  Giglio si trova nel a Porto Santo Stefano sulla costa settentrionale della penisola Monte Argentario subito all’entrata del paese (Navigatore: Piazzale Candi 8, 58019 Porto Santo Stefano, porto commerciale Porto  del Valle).

Se portate la macchina sull’isola del Giglio potete lasciarla direttamente all’imbarco (P arancione sulla mappa).

Le biglietterie di entrambe le due compagnie di navigazione
Toremar e Maregiglio si trovano poco prima del molo sull’altro lato della strada (casetta gialla sulla mappa).

Arrivando a Porto S. Stefano: Mappa con Imbarco traghetti, biglietterie e parcheggi.

Traghetto Isola del Giglio

Traghetti per Giglio

Confronta con un semplice click le offerte delle due compagnie di navigazione Toremare e Maregiglio e acquista subito online il biglietto del traghetto per l’Isola del Giglio.

Limitazione allo Sbarco di Veicoli

Limitazione allo sbarco e circolazione di veicoli sulle isole del Giglio e di Giannutri durante il periodo estivo: Per portare l’auto o la moto (con targa italiana) sull’Isola del Giglio durante il mese di agosto (le tre settimane centrale) è obbligatorio soggiornare almeno 5 giorni e compilare un’autocertificazione, da esibire allo sbarco e da conservare all’interno del veicolo per tutto il periodo del soggiorno. La suddetta autorizzazione non occorre se il veicolo ha una targa straniera o se ha il contrassegno per disabili.

» PDF Autocertifcazione

Parcheggiare a Porto S. Stefano

Se lasciate la macchina a Porto Santo Stefano consigliamo parcheggiarla in uno dei parcheggi custoditi vicino all’imbarco dei traghetti.

Le tariffe per la lunga sosta variano da 5 a 15 EUR al giorno.

I parcheggi lungo le strade di Porto S. Stefano sono quasi tutti a pagamento, contrassegnati dalle strisce blu. La sosta con limitazione di tempo non è però  economica. Di trovare un parcheggio gratuito con le ormai sempre più rare strisce bianche, è invece quasi impossibile in tutto il paese.

Parcheggi Custoditi a Porto Santo Stefano

Parcheggio Economy Parking Porto Santo Stefano
Parcheggio Fanculli Porto Santo Stefano
Parcheggio Asiamel Porto Santo Stefano

Come Arrivare in Barca

Veduta Baia delle Cannelle con Barche
Consigli e informazioni utili per raggiungere l'Isola dell'Giglio in barca e ormeggiare in sicurezza

Per i diportisti l’unico ormeggio sicuro è quello di Giglio Porto. Dispone però solo di un numero molto limitato di posti in banchina con acqua e carburante. Inoltre offre alcuni posti al molo rosso (molo granducale) per la notte, che devono essere liberati durante il giorno essendo utilizzati dalle navi delle minicrociere. Il numero della capitaneria è: +39 0564 809480.

Possibilità di ancoraggio ci sono a Cala delle Cannelle (al sud del porto) e Cala dell’Allume (sulla costa occidentale) in caso di tramontana e la baia del Campese e cala dell’Arenella protetto dal scirocco.

Prima di proseguire, potrebbero interessarti:

campagna non buttare mascherine nel mare