Barca nella Baia delle Cannelle Isola del Giglio

Andare a Vela all'Isola del Giglio

L'ABC della navigazione a vela: Nozioni di base sulla navigazione a vela

Il linguaggio marinaresco è uno dei più belli e pittoreschi e naturalmente antichi.
Imparare ad andare a vela è facilissimo ma bisogna sapere qualche termine tecnico degli attrezzi o degli oggetti che si trovano in barca e della barca stessa. In barca non si sentirà mai dire ad esempio dammi quella corda, tira quella vela o molla quella vela ma dammi quella cima, cazza la vela o allasca la vela. Quando si naviga infatti è molto importante che i comandi impartiti dal comandante siano ben compresi per una veloce e fluida esecuzione delle manovre dall’equipaggio. È bene fin dal principio imparare soprattutto quelli più usati mentre con l’esperienza è possibile acquisire piano piano tutti gli altri

Lessico di base riferito a scafo, attrezzature e vele

Nello Scafo, che costituisce il corpo galleggiante, si distinguono:

Prua Parte anteriore dell'imbarcazione
Poppa Parte posteriore dell'imbarcazione.
Opera Viva Parte dell'imbarcazione immersa nell'acqua
Opera Morte Parte emersa dello scafo
Linea di Galleggiamento Divide l'opera viva dall'opera morta
Dritta La destra guardando verso prua
Sinistra La sinistra guardando verso prua
Coperta copertura superiore dell’imbarcazione
Pozzetto la zona a poppa dove trova posto l’equipaggio
Deriva Pinna con la funzione di far procedere l'imbarcazione lungo una rotta prestabilita limitando lo scarroccio
Timone Organo di governo dell'imbarcazione composto da due parti principali: pala e barra. Agugliotti e Femminelle: perni e ghiere che permettono al timone agganciato allo scafo di ruotare.
Draglie

Per evitare che le persone finiscano in acqua ci sono dei cavi metallici detti draglie che formano una specie di ringhiera. Le draglie sono sostenute dai candelieri e terminano su strutture di metallo detti pulpiti. Alle draglie si fissano in parabordi che proteggono l’imbarcazione dagli urti durante l’ormeggio in porto.

Attrezzatture

La barca a vela è caratterizzata dall'attrezzattura: un insieme di albero, cavi e manovre che servono a reggere ed a orientare le vele nel vento.

Albero All'albero, elemento portante dell'attrezzatura, sono issate le vele. È mantenuto in posizione da cavi metallici, lo Strallo verso prua, il Paterazzo verso poppa, le Sartie verso i lati.
Boma Asta orizzontale fissata sull’albero che serve a mantenere distesa la base della randa
Vang Manovra che serve ad impedire l’innalzamento del boma
Amantiglio Manovra che serve a sorreggere il boma quando la randa non è issata
Scotte Le scotte sone delle manovre in tessile che servono ad orientare le vele rispetto al vento. Generalmente abbiamo una Scotta di Randa e le due Scotte del Fiocco (si dice Scotta Morta del fiocco la scotta che secondo l’andatura dell’imbarcazione non è cazzata o più semplicemente non si trova in trazione)
Drizze Sono le manovre che generalmente vengono utilizzate per issare ed ammainare le vele ( esempio : drizza della randa, drizza del fiocco ).

Manovre Fisse: es. strallo, sartie, albero
Manovre Correnti: es. scotte, drizze, vang

Le Vele

Le vele sono gli organi di propulsione dell'imbarcazione:

Randa La vela maestra inferita sull'albero (vela posteriore)
Fiocco La vela anteriore o di prua

Il Vento e le Andature

Poiche’ l’unica forza di propulsione è quella del vento è molto importante la rotta che si segue rispetto alla direzione del vento: l’andatura. Chi manovra a vela deve in qualunque omento sapere da che parte proviene il vento e sapersi orientare rispetto ad esso.

Orientamente rispetto alla direzione del vento
I riferimenti immediati sono la direzione del vento e il punto nel quale ci troviamo. L'intero spazio marino è diviso in due parti: Sopravento e Sottovento
Sopravento La parte dell’imbarcazione e spazio marino rivolta al vento
Sottovento La parte dell'imbarcazione e spazio marino opposta al vento
Orza Quando si porta la barca contro la direzione del vento (portare la prua della barca verso la direzione da cui provinee il vento) si orza
Poggia Quando si porta la barca maggiormente verso la direzione del vento si poggia
Le Andature
Bolina L’andatura controvento è detta bolina
Traverso Quando il vento proviene dal traverso
Lasco Stringendo un poco il vento si ha l’andatura di lasco
Poppa Quando il vento e l’imbarcazione procedono esattamente nella stessa direzione l’andatura e’ detta di poppa o a fil di ruota.

Regolare le Vele

Cazzare Aumentare la tensione della scotta per avvicinare la vela al centro barca e farla gonfiare uniformamente.
Allascare Alentare la tensione della scotta
Fileggia Quando le vele ricevono il vento in filo, cioè quasi parallelamente alla loro superficie, e non danno né spinta utile né restano ben tese e ferme
Punge In questo caso è necessario Cazzare
Portare Bene Cioè è regolata correttamente
Troppo Cazzata In questo caso bisogno Allascare

Top Links

Giro dell'Isola in Barca

Tuffo dalla Barca in una calletta

Le coste dell'Isola del Giglio hanno uno sviluppo di meno di 28 km e sono l'ideale per essere circumnavigate…scopri di più »

Traghetti per l'Isola del Giglio

Traghetto Isola del Giglio L'Isola del Giglio è ben collegato da due compagnie di navigazione che partono da Porto S. Stefano (Monte Argentario) verso Giglio Porto. Il tempo di percorrenza è 1h… traghetti per Giglio »

Festeggiamenti Isola del Giglio

Fuochi d'Artificio Giglio Castello Festa di San Mamiliano

Durante il periodo estivo vengono organizzati tanti eventi e manifestazioni, attività per bambini, sagre e concerti. Gli appuntamenti più importanti all'Isola del Giglio sono i festeggiamenti del Patrono dei paesi:

Da segnalare inoltre la Festa dell'Uva e delle Cantine Aperte a Giglio Castello nell'ultimo weekend di settembre.

Ti potrebbero anche interessare…